Possiamo ritenerci molto fortunati al giorno d’ oggi, abbiamo più o meno tutti internet a disposizione per imparare a cambiare la nostra vita. Il web infatti è pieno zeppo di persone che offrono video, articoli e documenti gratuiti per migliorare le cose.

Se non abbiamo internet o uno smartphone per cercare le informazioni, esistono i libri. Non possiamo permetterci di acquistare i libri? Ci sono le biblioteche, e se ci troviamo in gravi condizioni economiche tanto da non avere un’ auto o una bicicletta, ci possiamo arrivare a piedi o deleghiamo il compito a qualcuno.

Di ostacoli reali, come vedete, non ce ne sono.

Uno dei maggiori blocchi interiori che possiamo avere è la pigrizia, derivante forse da una mancanza di motivazione che ci impedisce di apprendere e mettere in pratica gli insegnamenti. ( discorso a parte se ci manca la salute in modo grave, ma non voglio entrare in merito in questo articolo. )

Spesso ricorriamo alla scusa che non abbiamo tempo, ma siamo davvero sicuri che questa sia la verità?

Se ci pensiamo bene e se siamo onesti con noi stessi, sappiamo che 5 minuti al giorno per leggere e mettere in pratica li troviamo. E infatti questo articolo lo state leggendo 🙂

[ oracoli evolutivi ]

Spesso si pensa anche che chi non ha figli non può capire: non ho figli, ma so bene come vive mia sorella con la mia nipotina neonata e tutte le sue grandi difficoltà, le maratone che deve fare ogni giorno e ogni notte. Ma si può agire lo stesso in un modo o nell’ altro 🙂

Credetemi, non è un modo per sminuire la vostra fatica e la grande quantità di energia e forza che deve avere una mamma. Ma non solo le mamme, anche chi deve prendersi cura di una persona o chi lavora anche di notte. Il vostro livello di energia che dovete impiegare in modo costantemente è enorme, al limite della sopportazione, lo so. Proprio per questo, al più presto posterò un’ intervista di mia sorella dove potrà dare dei consigli utili, soprattutto alle neo-mamme.

In generale, se non rientrate nei casi particolari, davvero non trovate 20 minuti prima di andare a letto per leggere o praticare gli esercizi? Oppure 20 minuti prima di cominciare la giornata?

L’ unico ostacolo è davvero soltanto la pigrizia.

Questa affermazione può sembrare accusatoria e potrebbe farvi innervosire, perchè vi sembra di dare davvero il massimo.

E voi infatti state facendo del vostro meglio, da sempre.

Questa frase non vuole essere una critica nei vostri confronti, ma una nuova consapevolezza, senza giudizio. Ad un certo punto della mia vita, una coach spirituale ha dovuto dirmi:

” Federica, tu sei timida perchè in realtà sei egoista. Sei una persona egoista ed egocentrica. Hai difficoltà a rapportarti con gli altri per paura di essere giudicata se parli, perchè la verità è che sei centrata su ciò che gli altri pensano di te, invece di impegnarti ad ascoltare davvero il prossimo”

E’ stata una mazzata, un pugno in pancia.

Non perchè lei mi abbia dato davvero la mazzata, ma sono io che ho visto questa frase come tale. E me ne sono resa conto dopo avere passato 30 minuti sotto shock, in uno stato di rabbia. E’ stata la lezione più importante della mia vita.

Tornando alla pigrizia, è del tutto normale che una persona non si alzi prima per meditare o dedicarsi alla tavola della visione! 🙂 Ecco perchè non può essere una frase di accusa. Secondo voi perchè la stragrande maggioranza della popolazione mondiale non pratica meditazione ogni giorno ed esercizi per migliorarsi? Perchè e’ DIFFICILE trovare la voglia e la forza di farlo in modo costante.

Ed è ancora più difficile per una mamma, per una persona che deve badare ad una persona malata, e lo è ancora di più per chi ha problemi di salute.

Però qualcuno deve darvi uno scossone e dirvi che il vostro problema ( o uno dei problemi ) è la pigrizia. Non solo il vostro, è il tasto dolente di ogni essere umano, ma anche il vostro.

Ma vale la pena affrontare anche questa cosa così difficile, vale la pena riconoscere che alcuni ostacoli sono soltanto scuse, perchè solo così possiamo superarle.

Come si supera la pigrizia? Come si trova la motivazione?

Provate una volta sola ad alzarvi due ore prima dell’ orario abituale, e scoprirete che è un’ azione meravigliosa, che vi fa sentire benissimo, pieni di energia e di autostima. Certo, la sensazione di sonno è enorme, non posso negarlo, ma vogliamo rinunciarci solo per questo? Oppure desideriamo diventare persone più grandi dei nostri problemi per superarli una volta per tutte?

Dopo averlo fatto, immaginate le conseguenze del non ripetere più questa esperienza: quanto ci perdete? Tantissimo, vero? Come rimarrà la vostra vita se continuate ad alzarvi al solito orario, senza aggiungere nella vostra vita il lavoro interiore mattutino? Sempre la stessa.

A questo punto, qual è il prossimo ostacolo a questa nuova abitudine che vorreste portare avanti?

Probabilmente la voglia enorme di rientrare a letto una volta spenta la sveglia, il mattino seguente.

Una cosa molto utile che si può fare è quella di mettere la sveglia all’ entrata della camera da letto, in modo da essere costretti a fare qualche passo invece di spegnere la suoneria rimanendo sdraiati. In quel momento sentite la spinta a tornare nel vostro comodo lettuccio? Non lo fate, vi ricordate quanto siete stati forti la mattina prima e le bellissime conseguenze che avrete nella vostra vita se anche oggi ce la farete. Vi mettete un attimo in ginocchio sul pavimento e vi dite: ” Non posso mollare, so che devo farcela per forza! ”

Non è detto che il vostro cambiamento debba prevedere per forza l’ alzarsi due ore prima la mattina…anche se è un’ abitudine che consiglio vivamente a tutti.

Potete sentire di avere gli stessi ostacoli nel fare gli esercizi che di solito propongo nei miei percorsi online di manifestazione, e anche in questo caso vi esorto ad essere onesti con voi stessi: davvero non trovate un attimo ogni giorno per scrivere alcuni motivi di gratitudine? il tempo per leggere 3 pagine al giorno? Davvero non avete qualche minuto per recitare a mente delle affermazioni mentre fate altro? O la forza di fare 100 passi anche suddivisi durante la giornata, pensando la parola grazie? E’ poco ma si parte da qui.

Ed è solo da qui che cominciano i cambiamenti, da noi stessi in persona, non perdo mai occasione di ripeterlo. Con l’ impegno personale, con la fiducia in ciò che si sta facendo, con la dedizione costante e ben organizzata. Non con un rito da parte di una persona esterna.

Se a un certo punto non avete fatto un cambiamento interiore, forse c’è qualcosa da rivedere nella vostra pratica quotidiana, oppure non avete praticato con costanza 🙂 E lo dico con amore e tranquillità, nessun tono accusatorio, c’è solo la voglia di aiutare in ciò che scrivo.

Io spero che abbiate colto il senso di questo articolo e che in qualche modo possa esservi utile.

Io sono pronta a stare al fianco di chi vuole dedicarsi con costanza al proprio cambiamento, e lo faccio attraverso i miei percorsi online:

PERCORSI ONLINE

Se non vi sentite pronti ad un percorso con me e avete bisogno di lavorare da soli, potete acquistare il mio ebook su Amazon ” Siamo Esseri Creativi “.

Potrebbe interessarti anche:

ORACOLI EVOLUTIVI

ATTIVAZIONI DI LUCE

 

 

 

 

 

lastazionedellestelle